28 Nov

La casa degli spiriti, un romanzo fatto in casa

La casa degli spiriti di Isabel Allende, best seller internazionale del 1982, studiato già nelle accademie, è un romanzo fatto in casa. Prima di essere pubblicato, questo romanzo è stato scritto in casa, corretto in casa e rimasto in casa per molto tempo. La genesi del libro coincide con la morte del nonno di Isabel Allende, che volle scrivergli una lettera e si ritrovò poi a scrivere per diversi mesi di notte, quando tornava a casa da lavoro. Diversamente da romanzi nati on the road, nei circoli letterari e di amici lettori, o nelle case editrici, questo è un libro del tutto casalingo anche per la stretta collaborazione tra Isabel Allende e sua madre nella correzione del testo. I nomi dei protagonisti del manoscritto sono stati scelti dalla madre della scrittrice, in casa, e il romanzo è rimasto per lungo tempo in casa, perché in principio nessun editore voleva pubblicarlo. Isabel Allende

In un’intervista con Verónica Cortínez, Isabel Allende dice: “È come se La casa degli spiriti sia la misura e la forma di un mattone che mostra al mondo com’era la mia casa”.

La casa degli spiriti ha un titolo dedicato alla casa perché di fondo il libro ha come argomento la storia di una famiglia dentro e fuori due case: la casa di campagna, Le Tre Marie, e quella di città, o casa de la esquina.

Ornella Spagnulo

Isabel Allende

Il reale meraviglioso di Isabel Allende

Approfondimento con spunti tratti da questo saggio

12 Nov

Casa, dolce casa

La casa poggia su un filo matematico,

di bruno verde lo copre l’insalata

all’età mia non dovrei vedere più le cose

che in un unico modo: quello visto, reale.

Poi riappaio prendendo la mia macchina

a me stessa da quell’angolo peggiore:

la solitudine, che mi scava sulle ossa

con l’uomo perso e malato giù in Etiopia.

Non sono più parole universali, le mie,

son delle case che ho abitato e che ho vissuto

non ridendone mai.

Come se ci fosse dentro un’aura sacra

a compiangermi e ad illudermi

di poter essere migliore.

Non potendo ridere oltremodo

della parte mia peggiore.

08 Nov

Parole travestite da funghi

Cestinare stralci di romanzo

per farlo diventare un’epopea:

di me degli altri del passato,

che senso ha reprimere l’orgoglio?

 

L’arancia ha la buccia spessa

e per il colore, anche se è matura,

è molto meglio il pompelmo.

Andrà bene per le mie rime sfasate?

 

La risposta è no, fuori dai limoni,

la frutta è meglio lasciarla stare,

ma anche le pere e i fichi hanno avuto la loro parte.

 

Che sono così piccola –

mi dicono –

Che sono così piccola che dovrei anche stare zitta.

 

Ma sempre di più si affacciano le mie parole travestite da funghi.

 

Ornella Spagnulo

08 Nov

Ornella Spagnulo: prove di Scouting

Scouting

Per un mese da oggi, quindi fino all’8 dicembre (l’Immacolata), ricevo manoscritti gratuitamente al mio indirizzo email (ornella82@msn.com) . Intendo partire così, e se le cose funzionano, aprire un’agenzia.

La mia biografia, a garanzia di serietà, si trova qui (Master in Editoria Luiss Writing SchoolFlaneríapprendistato da lettrice presso Fazi).

Il modo migliore per mandarmi i testi è scrivere in oggetto: MANOSCRITTO e inviare insieme all’opera una breve biografia, con o senza sinossi. I manoscritti più interessanti sono recensiti in una breve scheda che viene inviata sia allo scrittore/scrittrice, sia alle case editrici contattate. Se l’autore/autrice è d’accordo viene pubblicato un brano estrapolato dal manoscritto qui sul blog.

Work in progress *

06 Nov

Il tuo itinerario su Mappallamano

Su Mappallamano, guida turistica narrata online, pubblichiamo da luglio itinerari italiani. Vuoi partecipare? 

Scrivi il tuo itinerario, con o senza foto, e firmalo con il tuo nome e un link al tuo blog.

Chiedi informazioni tramite la pagina http://www.mappallamano.it/segnala/.

Consigli su dove dormire, dove mangiare e cosa visitare in Italia sono ben accetti.

”Il vero viaggio di scoperta non consiste nel trovare nuove terre ma nel trovare nuovi occhi” (Marcel Proust).

Colosseo

Ornella Spagnulo